La fiducia in Psicoterapia

sabato 17 Novembre 2018 — 09:00/17:00

Relatori: dott.ssa Lisiana Ardizzone e dott. Fabio D’Antoni

Il seminario è riservato a clinici quali psicoterapeuti, medici e psicologi

“La fiducia è scegliere di fare qualcosa di importante a te, vulnerabile alle azioni di qualcun altro” (Charles Feltman)

Senza la fiducia non ci può essere connessione significativa tra le persone. Questo vale in ogni ambito delle nostre vite, come partner, genitori, colleghi, amici, terapeuti o pazienti.
Quando diciamo a qualcuno “Non mi fido di te”, raramente ci è di aiuto. Emerge spesso un grande dolore nel sentire queste parole che non ci fornisce la direzione su cosa è necessario fare nello specifico per cambiare.
In questo seminario teorico ed esperienziale faremo un tuffo all'interno di questo mare ampio e complesso rappresentato dalla parola “fiducia”. Cercheremo di tradurre la complessità in costrutti operativi utili in ambito clinico e nella propria vita personale e relazionale.
Come esseri umani possiamo ferire gli altri e rimanere feriti. Possono accadere delle “fratture” nelle relazioni. Prendersi cura di queste ferite relazionali dipende anche dalla capacità di donare e ricevere scuse a cuore aperto e consente di sviluppare una fiducia "matura", che può abbandonare le aspettative che alle volte sono state disilluse durante l'infanzia, permettendo di non sentirci così fragili ed impotenti quando dobbiamo aprire il nostro cuore alla vita. Condivideremo alcuni spunti di riflessione ed esercizi utili anche in ambito clinico per esplorare cosa significa scusarsi genuinamente e compiere dei passi verso il ripristino della connessione con l'altro e quale sia il tipo di fiducia, circolare e reciproca, necessaria all'interno del processo terapeutico.
Vedremo insieme il ruolo importante della Self-Compassion nel comprendere e calmare il critico interiore. La Self-Compassion insieme alla Mindfulness sostengono il benessere emotivo e il coraggio.
Accenneremo infine a come sperimentiamo la vergogna, emozione umana universale, e di come sia difficile parlarne, anche per noi terapeuti. Comprendere maggiormente la vergogna per i clinici e i modi con cui ci protegge, permette di sviluppare la resilienza e favorire la connessione con i pazienti.

Dott. ssa Lisiana Ardizzone:
Psicologa, Psicoterapeuta sistemico-relazionale e familiare, Practitioner EMDR. Training di II° livello in Dyadic Developmental Psycotherapy con D. Hughes. La dott.ssa Ardizzone si occupa da anni di interventi orientati al supporto di famiglie multiproblematiche ed alla promozione e sviluppo delle potenzialità di crescita personale, autonomia ed integrazione sociale di bambini ed adolescenti, anche in condizioni di sviluppo traumatico. Nella pratica clinica svolge psicoterapia individuale, di coppia e familiare, occupandosi anche di psicotraumatologia. Docente dell’Istituto Naven.

Dott. Fabio D’Antoni:
Psicologo, Psicoterapeuta sistemico-relazionale e familiare. Dirigente Psicologo presso l’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine. Psicoterapeuta in libera professione. Training di II° livello in Dyadic Developmental Psycotherapy con D. Hughes. Practitioner e Supervisore EMDR. Master di II livello in “Mindfulness e Neuroscienze” presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Docente del Master di I livello in “Meditazione e Neuroscienze” presso l'Università degli Studi di Udine. Istruttore Mindfulness Protocollo MBSR. Svolge attività clinica e di formazione e supervisione. Socio dell’Associazione EMDR per l’Italia e membro dell’International Association of Trauma Professionals (IATP). Nella formazione e in ambito clinico si avvale di approcci integrati centrati sul corpo e sulla mindfulness come la Psicoterapia Sensomotoria, la Psicocorporeità Autoriparativa e l’ACT (Acceptance & Commitment Therapy).

Le iscrizioni per questo appuntamento sono chiuse.
Le iscrizioni per questo appuntamento sono chiuse.

Centro Solidarietà Giovani - Aula Magna del Centro di Grafica - Via Martignacco, 187 – Udine